Costolette di cervo in crosta d’orzo

Chi l’ha detto che la selvaggina si accompagna solo con il vino rosso? Provate uno spumante Trentodoc Rosè abbinato ad un piatto di Costolette di cervo in crosta d’orzo. Seguite la nostra ricetta!
Ingredienti
per 4 persone:
  • Circa 700 gr. di costolette scalzate
  • Orzo
  • Cavoli rossi
Preparazione
Tagliate le costolette (mettendo da parte gli scarti che serviranno per preparare a parte una demi-glace che utilizzerete per decorare il piatto), copritele con l’orzo precedentemente bollito, cercando di farlo aderire bene alla carne. Riscaldate una padella con olio d’oliva in cui rosolare le costolette; non appena avranno preso colore, finite la cottura in forno, preriscaldato a 180 °C, per circa dieci minuti.

Il piatto si presta ad essere servito con vari contorni, dalle verdure alla griglia a qualche tipo di purè. In questo caso vi proponiamo il cavolo rosso brasato e dei funghi finferli.

Pulite i finferli e rosolateli bene in una padella con un filo d’olio ed uno spicchio d’aglio in camicia e dopo un minuto aggiungere del vino bianco. Lasciare sfumare il vino e portare a termine la cottura a fuoco moderato.
In una padella a parte, mettete poi il cavolo rosso tagliato a striscioline, aggiungete dell’acqua tiepida, un cucchiaio d’aceto ed uno di zucchero; coprite e lasciate cuocere lentamente finché il cavolo sarà tenero. È anche possibile aggiungere una mela tagliata a pezzettini che si disferà lentamente durante la cottura. 


In abbinamento con: Trentodoc Rosè