Maso Nero

Zeni Roberto acquista nel 1988 Maso Nero, un’antica residenza agricola posta sulla strada del vino delle colline avisane, finestra naturale sul vicino Campo Rotaliano. Secondo antiche testimonianze il maso era abitato da un covo di briganti la cui usanza era di accendere un grande fuoco all’interno delle volte tanto da ricoprire di fuliggine nera il soffitto. Da questa leggenda nasce il nome "Maso Nero" e la volontà da parte della famiglia Zeni di chiamare così i loro Trentodoc
Uve Chardonnay, Pinot nero e Pinot Bianc vengono trasformate con rigore in Maso Nero Riserva – 46 mesi, Maso Nero Rosè ed un Dosaggio Zero 100% Pinot bianco, unico fra i Trentodoc
 
Leggi di piùChiudi

I nostri Trentodoc