X
Seleziona la tipologia dell'area riservata
X
Accedi all'area Press
Accedi all'area press inserendo l'email e la password.
Se non hai le credenziali d'accesso clicca su Registrati.

Brindisi da record con Trentodoc all’evento inaugurale della Milano Wine Week 2019

Trentodoc apre Milano Wine Week 2019 con il brindisi dei record: sabato 5 ottobre alle 18, nella piazza Tre Torri del City Life Shopping District, le bollicine di montagna proporranno un brindisi collettivo che, nell’edizione 2018, ha coinvolto circa tremila persone e si prepara quest’anno a numeri ancora maggiori.

La seconda edizione della Milano Wine Week, in programma dal 6 al 13 ottobre, si inserisce nel palinsesto delle settimane tematiche milanesi, come quella della moda, del design e del food, e coinvolge molte aziende note del settore vinicolo. Con la sua presenza, l’Istituto Trento Doc conferma la condivisione dei valori della manifestazione che promuove il made in Italy e l’eccellenza italiana delle bollicine.

La qualità del metodo classico trentino, infatti, è riconosciuta a livello internazionale: nell’edizione 2019 del concorso Champagne & Sparkling Wine World Championships (Cswwc), Trentodoc si conferma il punto di riferimento per la spumantistica con 27 ori, il maggior numero ottenuto in Italia, 46 etichette premiate in totale, e il titolo “Sparkling Wine Producer of the Year” attribuito ad una delle cantine associate. Tom Stevenson ideatore della competizione e tra i più autorevoli ed esperti degustatori di metodo classico al mondo, ha commentato ““I punti a favore del Trentodoc sono il territorio e il clima che conferiscono un carattere elegante a queste bollicine, perfetto per gli sparkling wine. La qualità costante della produzione ha creato fiducia e sicurezza nei consumatori. Ma non è tutto: il sistema Trentodoc è tra i pochi al mondo ad essere riuscito a rimanere coeso, segreto del suo successo”. 

Tra i primi al mondo e primo in Italia ad aver ricevuto la Denominazione di Origine Controllata, Trentodoc è espressione di un territorio unico, con vigneti posti fino a 900 m.s.l.m. La produzione, di circa nove milioni di bottiglie all’anno, si fonda su un processo di rifermentazione in bottiglia, contatto prolungato con i lieviti e una metodologia preservata da generazioni di viticoltori, per un vino con oltre cento anni di storia. 

Con l’obiettivo di sostenere l’eccellenza nel mondo del vino, Trentodoc è partner dell’IstitutoMasters of Wine, i cui membri, possiedono il titolo più autorevole nel settore del vino a livello internazionale e accademico.
Torna alla lista
Newsletter
unchecked checked